La tenerezza che fa crunch. Le ricette di @babachef: Agnello dell’Angelo

Grazie a Dio le tradizioni sono dure a morire e quando intorno ad una tavola si brinda e si festeggia, certe cose non mancano mai. È l’Italia che si siede con noi a tavola, che tenera ci abbraccia e ci scalda il cuore. E lo fa con la sua lasagna, le tagliatelle, gli gnocchi, l’arrosto.

Durante la feste c’è un altro saporito protagonista: l’agnello!

C’è chi lo preferisce al forno, chi fritto, chi arrosto. Qualsiasi sia il metodo di cottura lo troviamo sempre sulle nostre tavole. Vi presento una variante nuova e gustosa di questa carne succulenta.

L’agnello è la giusta alternativa alla carne bianca rispetto alla quale ha più potassio, minerale molto importante per la corretta funzionalità muscolare e cardiaca, per il mantenimento di un corretto pH del sangue e per garantire la conduzione degli impulsi nervosi.

La carne dell’agnello è molto leggera e digeribile e vanta un elevato numero di proteine. È una carne particolarmente indicata per gli sportivi, anche perché contiene in più il ferro e le vitamine del gruppo B.

Se volete scegliere questo tipo di carne non solo a Pasqua ricordate che una porzione di agnello ha un buon equilibrio di proteine e grassi, fattore importante per un’alimentazione sana.

Quali sono i tagli migliori?

Coscia, spalla e carré.

Adesso possiamo metterci ai fornelli e scoprire la ricetta.

Ingredienti per 2 persone

260 gr di cosciotto di agnello
12 gr di pangrattato
450 gr di spinaci
200 gr di peperoni rossi
Salvia
Rosmarino
Zenzero in polvere
Olio EVO
Prezzemolo 
Aglio
Sale
Pepe verde

Preparazione (30 minuti) 

Iniziate disossando il cosciotto di agnello e tagliandolo in fette spesse almeno un paio di cm. 
Preparate una pantura con pangrattato, sale, salvia, rosmarino e zenzero in polvere. Impanate le fette di agnello dopo averle unte con un goccio di olio EVO. Cuocete l’agnello panato da ambo i lati su una graticola posta ad un’altezza di almeno 20 cm dalla brace. 

Nel frattempo cuocete in padelle separatamente gli spinaci e i peperoni. 
In una mettete a rosolare uno spicchio di aglio in olio EVO e aggiungete gli spinaci che salerete e farete andare per una quindicina di minuti a fuoco medio basso.  Nell’altra portate a cottura i peperoni con uno spicchio di aglio, olio EVO, prezzemolo e pepe verde. Una volta cotti passateli pochi secondi col frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema molto grossolana. 

Una volta cotto l’agnello alla brace, impiattate splashando due cucchiaiate di salsa ai peperoni su un piatto piano adagiandovi sopra gli spinaci in padella e il cosciotto di agnello caldo e croccante. 

Piatto riuscito, buon appetito! 

Per maggiore ispirazione date un’occhiata qui.


Foodissey seleziona i migliori prodotti da piccoli produttori artigiani e li racchiude in box tematiche pronte da gustare.
In questa fase ci siamo appoggiati su Eppela, una piattaforma di raccolta fondi.

Prenota la tua Box.
Sostieni il nostro progetto!

Seguici su i nostri canali social: Facebook e Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *