Non di soli carboidrati vive l’uomo: ricetta Keto “Le ricette di@babachef”. Hamburger tra orto&bosco

Questo mio piatto nasce in un periodo particolare della mia vita, quello della dieta chetogenica.

Solo a sentire questo nome passa l’appetito e pure la fantasia, ma così non è stato.

È vero, è difficile rinunciare ai carboidrati per uno come me, che con pasta e pane farebbe colazione e spuntini, ma alla fine ce l’ho fatta e ho trasformato tutto in una risorsa.

Dopo i primi giorni di sole verdure, con la mia compagna ci siamo guardati e ci siano detti: mettiamoci un po’ di fantasia, se no oltre che magri ne usciremo depressi.

E fantasia fu.

Abbiamo iniziato a sfornare verdure ripiene, vellutate, creme e chi più ne ha più ne metta.

Lo ammetto i carboidrati sotto forma di panzerotto mi comparivano in sogno, ma ogni pasto è stato sempre molto soddisfacente e mi sono salvato dalla depressione!

Per me è stata una sfida, che ad oggi posso dichiarare vinta: ho perso i chili ma non ho rinunciato al mio amore per i fornelli e al gusto.

Ricordatevi che, parlando di dieta, le porzioni sono limitate ma l’importante è non sforare con le proteine per non incappare in piatti iperproteici. 

Siete curiosi di scoprire come ho preparato questa leccornia a prova di chetosi?

Ingredienti per 2 persone

180 gr di macinato misto (manzo&maiale)
80 gr di porcini congelati
200 gr di peperoni rossi
2 grosse melanzane
12 g di pan tostato proteico
1 bicchiere di acqua
4 cucchiai di olio EVO
Sale 
Pepe verde
Grani di pepe del paradiso (opzionale) 
Basilico
Tartufo (opzionale) 
Prezzemolo
Aglio
Curcuma
Origano

Preparazione (90 minuti) 

Partiamo dalle melanzane che sono quelle che necessitano di un tempo di cottura maggiore. 

Lavatele, asciugatele e tagliatele a meta per il lungo. 

Cuocetele in forno statico poggiate sulla griglia con carta forno per 45 minuti a 200°C. 

Fatele leggermente freddare e spellatele separando la buccia dalla polpa. 

Riducete la polpa in cubettoni che condirete con sale, 2 cucchiai di olio EVO, foglie di basilico e una grattugiata di tartufo nero (opzionale). 

Lasciatele insaporire. 

Nel frattempo lavate i peperoni rossi, tagliateli e cuoceteli in padella a fuoco medio per 30 minuti con sale, 1cucchiaio di olio EVO, prezzemolo, origano, mezzo spicchio di aglio, i grani di pepe del paradiso (opzionali) e il bicchiere di acqua. 

Una volta cotti, passate il tutto col frullatore ad immersione fino ad ottenere una vellutata liscia da tenere in caldo. 

Cuocete in padella i porcini con un cucchiaio di olio EVO, mezzo spicchio di aglio grattugiato e del prezzemolo tritato per non più di 5 minuti. 

Impastate la carne macinata con sale, prezzemolo tritato, curcuma e la fetta di pantostato proteico sbriciolata. 

Dividete in 8 porzioni da circa 25 gr cadauna e, con l’aiuto di 4 coppa pasta, formate 4 hamburger alternando a due strati di macinato un quarto dei porcini trifolati. 

Cuocete gli hamburger in forno statico preriscaldato a 220°C per circa 10 minuti. 

Impiattate mettendo due hamburgher al centro di ciascun piatto con intorno i cubettoni di melanzana freddi e guarnite con spennellate di vellutata di peperoni molto calda. 

Piatto riuscito, buon appetito! 

Anche un piatto chetogenico ha il suo perché e BabaChef ha scoperto che cimentarsi con piatti normoproteici senza carboidrati è molto divertente. 

Per maggiore ispirazione date un’occhiata qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *